Edizione 2018: Operatore Socio Assistenziale

Operatore Socio Assistenziale
Denominazione Figura / Profilo / Obiettivo Operatore socio assistenziale
Edizione 2016
Professioni NUP/ISTAT correlate
  • 5.4.4.3.0 – Addetti all’assistenza personale
  • 5.3.1.1.0 – Professioni qualificate nei servizi sanitari e sociali
Attività economiche di riferimento: ATECO 2007/ISTAT
  • 87.10.00 – Strutture di assistenza infermieristica residenziale per anziani
  • 87.20.00 – Strutture di assistenza residenziale per persone affette da ritardi mentali, disturbi mentali o che abusano di sostanze stupefacenti
  • 87.90.00 – Altre strutture di assistenza sociale residenziale
  • 88.91.00 – Servizi di asili nido; assistenza diurna per minori disabili
  • 88.99.00 – Altre attività di assistenza sociale non residenziale nca
  • 87.30.00 – Strutture di assistenza residenziale per anziani e disabili
  • 88.10.00 – Assistenza sociale non residenziale per anziani e disabili
  • 97.00.00 – Attività di famiglie e convivenze come datori di lavoro per personale domestico
Area professionale SERVIZI ALLA PERSONA
Sottoarea professionale Servizi socio-sanitari
Descrizione L’Operatore Socio Assistenziale (OSA) è un operatore preposto all’assistenza diretta alla persona e di cura dell’ambiente di vita rivolta ad utenti di differenti età con difficoltà sociali, fisiche, mentali o psichiche. Fornisce sostegno, assistenza e stimolo, tenendo conto dell’età e dei bisogni individuali, per lo sviluppo e il mantenimento della loro autonomia. Opera nell’ambito delle cure igieniche e sanitarie di base, dell’assistenza nelle attività di vita quotidiana, della promozione socio-educativa, dell’economia domestica nel quadro delle competenze acquisite e nel rispetto delle condizioni contrattuali e delle regolamentazioni aziendali. Può caratterizzare le sue competenze con specializzazioni specifiche sulla base dell’utenza: infanzia, anziani, disabili, tossicodipendenti e multiculturalità. L’OSA svolge le sue attività come intermediario tra il settore sociale e sanitario, in servizi di tipo socio assistenziale, residenziale o semiresidenziale e al domicilio dell’utente, in collaborazione con gli altri operatori professionali. Opera all’interno di équipe interdisciplinari garantendo prestazioni di qualità in autonomia, ma entro i suoi ambiti di competenza, in collegamento con i servizi e con le risorse sociali al fine di favorire l’autonomia personale dell’utente nel rispetto della sua autodeterminazione.
Livello EQF 3
Certificazione rilasciata QUALIFICA
Processo di lavoro caratterizzante ASSISTENZA SOCIO ASSISTENZIALE

  • A – Assistenza alla persona nella soddisfazione dei bisogni primari favorendone il benessere e l’autonomia
  • B – Supporto alla persona assistita nelle attività domestico-alberghiere ed igienico-ambientali
  • C – Gestione della relazione d’aiuto nei confronti della persona/e assistita/e, delle reti formali e informali e delle strutture sociali, socio-sanitarie e sanitarie
  • D – Assistenza sociale alla persona nella vita quotidiana
PROCESSO DI LAVORO – ATTIVITA’ COMPETENZA
A – Assistenza alla persona nella soddisfazione dei bisogni primari favorendone il benessere e l’autonomia
ATTIVITA

  • Individuazione delle necessità della persona assistita
  • Collaborazione con altre figure professionali, con la persona e la sua famiglia nella pianificazione e negli interventi di assistenza.
  • Realizzazione degli interventi nella cura della persona
  • 1 – Assistere la persona nella soddisfazione dei bisogni primari e nella gestione degli interventi igienico-sanitari
B – Supporto alla persona assistita nelle attività domestico-alberghiere ed igienico-ambientali
ATTIVITA

  • Realizzazione degli interventi di gestione della casa e dell’ambiente di vita
  • Utilizzo di presidi, ausili ed attrezzature
  • Interazione con risorse e servizi presenti sul territorio
  • 2 – Supportare la persona nelle attività domestico alberghiere e igienico ambientali
C – Gestione della relazione d’aiuto nei confronti della persona/e assistita/e, delle reti formali e informali e delle strutture sociali, socio-sanitarie e sanitarie
ATTIVITA

  • Valorizzazione della biografia della persona assistita e delle sue potenzialità
  • Ascolto della persona assistita e dei suoi familiari e osservazione del contesto di vita
  • Sostegno alla persona assistita nella gestione delle problematiche relazionali e nell’elaborazione delle sue sofferenze
  • 3 – Gestire dinamiche di relazione d’aiuto
D – Assistenza sociale alla persona nella vita quotidiana
ATTIVITA

  • Partecipazione all’organizzazione di luoghi di vita
  • Supporto alla partecipazione della persona assistite alla vita sociale, comunitaria e culturale
  • Pianificazione, preparazione e valutazione dell’attività in sintonia con i bisogni e il potenziale delle persone
  • 4 – Fornire assistenza sociale alla persona al fine di promuovere lo sviluppo e l’autonomia
COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI
  • 1 – Assistere la persona nella soddisfazione dei bisogni primari e nella gestione degli interventi igienico-sanitari
  • 2 – Supportare la persona nelle attività domestico alberghiere e igienico ambientali
  • 3 – Gestire dinamiche di relazione d’aiuto
  • 4 – Fornire assistenza sociale alla persona al fine di promuovere lo sviluppo e l’autonomia
COMPETENZA N. 1
Assistere la persona nella soddisfazione dei bisogni primari e nella gestione degli interventi igienico-sanitari

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI
  • Individuare i bisogni non soddisfatti della persona assistita
  • Riconoscere i segnali/sintomi di disagio della persona assistita
  • Trattare i dati raccolti relativi alla persona assistita
  • Aiutare la persona nelle attività di assistenza sanitaria (parametri vitali, semplici interventi di primo soccorso, medicazioni semplici, assunzione dei farmaci, utilizzo degli apparecchi medicali di semplice uso)
  • Supportare la persona nelle attività assistenziali (mobilizzazione, igiene personale, alimentazione, espletamento delle funzioni fisiologiche)
  • Riconoscere le condizioni psico-fisiche, sociali e porre attenzione alla biografia della persona assistita
  • Individuare i soggetti significativi e le dinamiche relazionali rispetto alle caratteristiche psicofisiche della persona assistita
  • Rispettare l’autodeterminazione della persona assistita
  • Favorire l’autonomia della persona assistita
  • Segnalare ai familiari e/o al personale di assistenza i mutamenti delle condizioni della persona
  • Elementi di osservazione e comunicazione
  • I bisogni primari: tecniche di base
  • Sicurezza e prevenzione
  • Tecniche di mobilizzazione
  • Elementi di primo soccorso
  • Tecniche di prevenzione e di cura delle complicanze delle principali patologie degenerative
  • Elementi di igiene personale
  • Tecniche di automedicazione e di assunzione dei farmaci
  • Conservazione dei farmaci e loro smaltimento
COMPETENZA N. 2
Supportare la persona nelle attività domestico alberghiere e igienico ambientali

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI
  • Identificare le norme igienico-alimentari e igienico-ambientali di sicurezza riferite alla persona assistita e agli ambienti
  • Identificare i rischi professionali in relazione al lavoro di cura
  • Prevenire situazioni di rischio per l’incolumità della persona assistita
  • Attivare l’intervento delle figure competenti e di riferimento nelle situazioni di emergenza sanitaria e/o sociale
  • Curare le condizioni igieniche nel contesto di vita quotidiano
  • Aiutare la persona nella preparazione e/o assunzione dei pasti
  • Assicurare il cambio della biancheria della persona, della casa e/o dell’ambiente di vita
  • Utilizzare i punti vendita in relazione a criteri di qualità ed economicità per i rifornimenti necessari
  • Utilizzare i servizi presenti sul territorio (es. posta, banca, medico di base, ecc.)
  • Elementi di igiene ambientale a domicilio: pulizia della casa e cura della biancheria
  • Elementi di economia domestica e di gestione del bilancio domestico
  • Preparazione dei pasti
  • Prevenzione incidenti domestici
  • Elementi di igiene alimentare
COMPETENZA N. 3
Gestire dinamiche di relazione d’aiuto

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI
  • Valutare le condizioni psico-fisiche e sociali della persona assistita in relazione alla sua biografia
  • Sostenere empaticamente la persona
  • Fronteggiare i conflitti personali e ambientali nel lavoro di cura
  • Riconoscere le dinamiche relazionali rispetto alle caratteristiche della persona assistita
  • Interpretare i feedback inviati dalla persona
  • Aiutare la persona nell’elaborazione delle proprie sofferenze
  • Accompagnare la persona alla morte
  • Tipologia di utenza
  • La relazione di aiuto: strategie e tecniche
  • Tecniche di osservazione
  • Teorie e tecniche di comunicazione
  • Ruoli e funzioni nei gruppi di lavoro
  • Etica e deontologia professionale
COMPETENZA N. 4
Fornire assistenza sociale alla persona al fine di promuovere lo sviluppo e l’autonomia

ABILITA’ MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI
  • Riconoscere le esigenze della persona assistita nei diversi spazi di vita istituzionali
  • Adattare l’arredamento dei locali con punti di orientamento per aiutare la persona
  • Organizzare le attività di vita quotidiana in funzione dei bisogni, ritmi e usanze
  • Agire nell’attività assistenziale tenendo conto dei diversi contesti culturali
  • Stabilire e mantenere relazioni efficaci con le persone assistite, i loro familiari e le persone di riferimento
  • Stimolare la persona assistita a svolgere attività creative, accompagnandole nello svolgimento di tali attività, tenendo conto delle specifiche esigenze
  • Organizzare celebrazioni, feste o eventi di gruppo e/o singoli con il coinvolgimento delle persone assistite, rispettandone l’orientamento culturale e religioso, coinvolgendo persone di riferimento
  • Aiutare la persona a stabilire e a mantenere relazioni sociali ed a partecipare ad eventi culturali e ricreativi
  • Individuare eventuali situazioni di emarginazione al fine di adottare necessari provvedimenti atti a favorirne l’integrazione
  • Organizzare escursioni, visite o occasioni di aggregazione per singoli o gruppi di persone assistite.
  • Prevedere momenti di valutazione del proprio operato in collaborazione con l’équipe
  • Valutare la propria attività con l’ausilio di indicatori qualitativi traendone spunti di miglioramento
  • Elementi di osservazione e comunicazione
  • Teorie e tecniche di comunicazione
  • Strategie di apprendimento
  • Teorie e tecniche di gestione di conflitti
  • Tecniche di ascolto e comunicazione
  • Elementi di psicologia relazione
  • Funzioni, organizzazione e articolazione territoriale dei servizi
  • Risorse territoriali (enti, associazioni ed altro)
  • Teorie e tecniche di relazione e socializzazione
  • Elementi di psicologia sociale
  • Elementi di etica e deontologia delle professioni sociali e sanitarie

MODULO DI PREISCRIZIONE PER ANNO FORMATIVO 2018
I campi segnati con asterisco (*) sono obbligatori

Avvisi:

  • Successivamente all’emissione del Bando di Selezione Allievi dovrai presentare domanda di iscrizione al corso interessato, presso la nostra sede amministrativa.
  • I messaggi di contatto, inviati dal presente modulo, che conterranno informazioni inesatte, incomprensibili, incomplete o palesemente non veritiere non saranno presi in considerazione e trattati come “SPAM”.
  • Ti raccomandiamo di inserire in minuscolo l’eventuale indirizzo e-mail nel modulo di preiscrizione.

Share This: